Archivio

Archivio per agosto 2008

Notizie 29 agosto 2008

29 agosto 2008 Nessun commento

prometeo

Immagine: Wikimedia

Lo Studio IBM: All New Vehicles By 2020 Will Have Some Level of Hybridization (pdf 28 pagg), vedi anche:

Automotive 2020 Global Study: New Breed of Consumers Seek Intelligent, Connected and Hybrid Vehicles in ‘Virtual Garages’;

Ecopass milanese, congestion charge londinese e traduzioni infedeli, da Greenreport

La Svizzera organizza un referendum per vietare Suv e auto sportive, da Blogeko;

Fai-da-te: la mini turbina eolica per alimentare le batterie, da Instructables.com la Pringles Wind Turbine;

Il manager del vento risponde a Italia Nostra: “venite a vedere cos’Ť un parco eolico”;

Il test di intelligenza dell’American Petroleum Institute† Energy IQ dell’American Petroleum Institute;

La spettacolare crescita delle biciclette elettriche Electric bicycle sales soar world-wide;

Da Losing control di Richard Heinberg:

Un tempo il genere umano viveva con la coscienza dei suoi limiti; pur essendo una specie “insolente” tra le creature, sapeva che la sua intraprendenza era comunque confinata in un universo al di fuori di ogni possibilitŗ di influenza. Questo genere di sensibilitŗ sta per tornare, accompagnata ad un senso di frustrazione dovuto alla (amara) scoperta di molte attese svanite.

La scomparsa de controllo dell’uomo sulla natura porterŗ ad una rinascita della religione? Forse. Vista la nostra propensione per creare linguaggio, fare domande e raccontare storie, Ť probabile che troveranno delle lezioni dai miti in questa epoca di storici cambiamenti (vedi Icaro o Prometeo).

Categorie:base Tag:

Gustav si avvicina alla Louisiana: petrolio a 120$

28 agosto 2008 Nessun commento

gustav

Foto: Nasa/Jeff Schmaltz

L’uragano Gustav si sta avvicinando alle coste della Louisiana, dove si trovano delle raffinerie importanti. Gli operatori aspettano di vedere quanta forza prenderŗ passando sopra il Golfo del Messico. Nel frattempo il petrolio in consegna a ottobre Ť salito di 1,8$/barile, raggiungendo quota 119,95 (Bloomberg).

Categorie:base Tag:

La rinascita dei treni locali in Francia

27 agosto 2008 Nessun commento

way to Bonn

Per 50 anni nessun treno si √® fermato alla stazione di Bazancourt. Questo paese della Champagne di 2000 abitanti √® stato tagliato fuori dalla rete ferroviaria fin dalla Seconda Guerra Mondiale. Decenni di investimenti nei treni a grande velocit√† (TGV), per collegare le metropoli, hanno tagliato fuori le provincie dalla rete ferroviaria. Per fortuna oggi qualcosa sembra cambiare: la stazione di Bazancourt viene ristrutturata e le lettere mancanti dell’insegna sono rimesse al loro posto sulle pareti appena imbiancate.

Segue su Ecowiki.

Categorie:base Tag:

Geoffrey Edwin Hall Ballard (16 ottobre 1932 – 2 agosto 2008)

26 agosto 2008 Nessun commento

ballard

Il mio obiettivo, sin dall’inizio, era di rimpiazzare il motore a scoppio, proprio nel senso di toglierlo dalle strade.
Geoffrey Ballard, Discover Magazine 2002

1) Dal New York Times:

Geoffrey Ballard, un imprenditore Canadese la cui compagnia √® divenuta capofila nell’uso delle fuel cell a idrogeno per le auto e gli altri veicoli, contribuendo alla sfida per diminuire il ruolo dei motori a benzina, √® deceduto il 2 agosto a Nord Vancouver per problemi di fegato. Aveva 75 anni.

Nel 1993, il Dott. Ballard e la sua azienda, Ballard Power Systems di Burnaby, British Columbia, fecero scalpore presentando un piccolo autobus da città a zero emissioni, mosso interamente da idrogeno.

Al cuore del progetto c’era la proton-exchange membrane fuel cell, un dispositivo che sfrutta gl elettroni dell’idrogeno per alimentare i motori elettrici dell’autobus facendo acqua come sottoprodotto. Con Keith Prater, Paul F. Howard ed altri il Dr. Ballard ha lavorato per aumentare la potenza e ridurre le dimensioni della fuel cell fin dai primi anni 80.

Anche se una tecnologia simile di fuel cell era stata utilizzata dalla General Motors e dalla NASA negli anni 60, l’applicazione di Ballard sui veicoli terrestri √® un risultato significativo. Il Dott. Ballard prese un autobus a idrogeno come strategia di marketing per dimostrare i possibili usi delle celle a combustibile. Alla fine, le aziende automobilistiche hanno acciuffato l’idea, adottando la tecnologia delle fuel cell, ma nella direzione (e con i tempi) che volevano loro.

Prosegui la lettura…

Categorie:idrogeno Tag:

Il fuoco dell’idrogeno e della benzina

26 agosto 2008 Nessun commento

In questo blog si parla spesso di auto a idrogeno per diminuire la dipendenza dal petrolio. In pratica, si tratta di passare dalle auto con motore a scoppio a veicoli spinti da celle a combustibile e, dunque, elettriche.

Al di l√† della fattibilit√† tecnica ed economica della tecnologia dell’idrogeno e delle celle a combustibile, rispetto alle auto, camion attuali, l’idrogeno fa paura. Viene evocato il disastro del dirigibile Hindemburg e si ritiene che esploda con enorme facilit√†.

Ecco un parallelo, tra un incendio di un’auto a benzina ed una a idrogeno. a voi di decidere qual’√® pi√Ļ sicura di auto…

Prosegui la lettura…

Categorie:idrogeno Tag: , ,

La violenza di Ponte Galeria

25 agosto 2008 2 commenti

pontegaleria

Oggi √® polemica su quanto detto dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno a proposito dell’aggressione dei turisti olandesi a Ponte Galeria. Vorrei dare un piccolo contributo per approfondire sia la concezione del territorio di destra e sinistra, che le ipocrisie della sinistra sulla sicurezza.

Credo che sia FONDAMENTALE sottolineare la prospettiva spaziale che vige nella mente di Alemanno; non è una polemica destra sinistra, è una visione del mondo e dello spazio.

Alemanno, affermando che quel posto √® pericoloso, sembra dire: “Il mondo esterno √® pericoloso, io lo percorro in auto, talvolta col finestrino chiuso e ad alta velocit√†”. Infatti, molti di noi sono d’accordo: quel posto √® pericoloso. Ma due cicloturisti olandesi come fanno a saperlo? Cos’√® la sicurezza? Sicurezza √® anche assicurare che non esistano ETTARI pericolosi nelle campagne o tutti i CHILOMETRI percorsi in bici da Ladispoli a Roma, per chi pedala.

Ecco, lo spazio. Il nostro mondo della crescita miope ha prodotto un mondo chiuso. E’ il mondo delle superstrade, dei parcheggi, dei centri commerciali, del degrado. E’ un mondo chiuso in quanto iper-frammentato da tanto asfalto e dove una vecchia fattoria, diviene ritrovo di delinquenti. Conseguenza: chi passa da l√¨ deve evitare quello spazio. E impedito viverlo. Via! Sci√≤!

Non ci sto. I ciclisti di Roma non ci stanno. La sinistra non ci dovrebbe stare (e farebbe meglio a parlare di treni e bici invece che di budget per la sicurezza in finanziaria). La destra dovrebbe capirlo ed agire.

In Olanda, Germania, Austria, Spagna esiste un’altra visione del mondo, quella di un mondo aperto popolato da persone civili e dove si esce di casa senza l’automobile, si pedala alla stazione e si pu√≤ mettere la bici sul treno per andare al lavoro o per VIAGGIARE!

E il mondo che si √® ripreso lo spazio, dove non ci sono i briganti al lato delle strade col cartone di vino, perch√® quelle strade sono percorse da facce sorridenti a 20 km l’ora che lo spazio se lo vivono.

Lo spazio è aperto in Europa.

Per approfondire, vedi la serie Cyclopolis.

Categorie:bici Tag:

AggiornaNews di 2 settimane

17 agosto 2008 Nessun commento

Bene,

colpevolissimo delle non annunciate ferie e sollevatissimo dalle scarsissime visite e nulle proteste, posso riprendere con dei “leggerissimi” aggiornamenti di pezzi preesistenti.

Un aggiornamento sulla ricerca dell’inquinamento da particelle ultrasottili ne L’inquinamento sconosciuto;

Un aggiornamento su Il Platino nel Mondo;

Gli ulteriori dubbi di Toyota sulle plug-in dopo il post Ecoblog.

Categorie:base Tag:

H2 Eureka ed altre storie, saluti estate bene

H2 Eureka! Nuovo catalizzatore Nuova Elettrolisi.

Mi par di sognare, soli ieri Super-Quark ci aveva rattristato con un servizio, Perché le auto a idrogeno non sono arrivate?, andando al MIT a chiederlo ad alcuni chimici. Questi giovani esperti ci hanno detto che:

  • per le auto, sono migliori le batterie perch√© il ciclo dell’idrogeno non √® efficace,
  • le fuel cell sono fragili, care (platino) e
  • lo stoccaggio dell’idrogeno non √® risolto (“speriamo negli idruri”).

Mah.

L’umore √® decisamente cambiato in meglio, leggendo che al MIT (guarda un p√≤) hanno sviluppato un nuovo catalizzatore per scindere l’acqua. Gli aggettivi sono: “innovativo”, “passo da gigante”..

Sempre pi√Ļ il ciclo dell’idrogeno segue il funzionamento della natura.

Researchers at MIT Develop New Water-Splitting Catalyst That Works Under Benign Conditions; a Giant Leap, da greencarcongress;

vedi anche: New Kind of Electroysis to Catalyze Hydrogen Economy, da ecogeek

vedi anche: A Giant Leap For Clean Energy: Hydrogen Production Breakthrough from MIT, da treehugger;

vedi anche: Scientists mimic essence of plants’ energy storage system, da physorg;

vedi anche: MIT develops way to bank solar energy at home, da reuters.

Nel frattempo, possiamo notare la dinamica dell’economia concorrenziale, innovativa e sostenibile (sarcastico), alla Esso si guadagnano 1500 $ al secondo con il caro greggio:

Exxon made nearly $1,500 a second last quarter, a new record, da autobloggreen

dato che ce n’√® di meno, quello gi√† “in tasca” deve valere mooolto di pi√Ļ, no?

Pero, dato che le auto bevono, bisogna raschiare il fondo del barile. Il fondo è tutto grasso e denso, si trova in Canada. Per raschiarlo ci si spezzano le unghie. Si fa un sacco di danno, alla terra, alle piante ed in aria:
I pericoli delle sabbie bituminose del Canada, Unconventional Oil: Scraping the bottom of the barrel, da Euractiv (report WWF).

Sul piano delle SOLUZIONI ci sono i mezzi a pedali, ma gli Stati Uniti sono al Medio Evo. Infatti, all’ultima Critical Mass di New York vediamo la cultura barbara di un poliziotto idiota, che non trova di meglio che far cadere un ciclista per dare un senso alla sua giornata.

Guarda il video del poliziotto che aggredisce un ciclista alla Critical Mass di New York: NYPD Officer Randomly Assaults Biker.

Aggiornamento: Patrick Pogan, il poliziotto che ha scaraventato a terra Christopher Long è stato incriminato e poi licenziato, multato ed arrestato. Christopher è stato indennizzato con 98.000$.

Per chi ancora adora l’auto, consigliamo di leggersi le 17 ragioni per le quali la bici √® una buona idea: 17 reasons why biking is a good idea, da GreenYahoo.

Ciao

G