Archivio

Archivio per settembre 2007

6 falsi miti sull’idrogeno

24 settembre 2007 2 commenti

cupola

Il blog Energy: Problems and Solutions ci propone una efficace controffensiva agli attacchi di Joseph Romm alla tecnologia delle celle a combustibile nelle automobili. Non sono d’accordo su tutto, vi propongo comunque la sintesi.

Prosegui la lettura…

Il trattamento economico dei parlamentari

23 settembre 2007 1 commento

surf

Foto da fotocommunity

Per cambiare è sempre necessario esserci.
Rosa Villecco Calipari, L’Unità 23 settembre

Sintetizzo 3 proposte di riforma del trattamento economico dei parlamentari che potrebbero risultare vincenti per la credibilità della classe politica. Tali proposte sono – a mio avviso – ben più efficaci delle 3 recentemente annunciate dal comico Beppe Grillo.

Proposta 1

Sganciare la retribuzione dei parlamentari da quelle della magistratura, con i relativi automatismi.

Proposta 2

Abbattere del 40/50% il cumulo indecoroso del reddito complessivo di circa €20.000 al mese.

Proposta 3

Riformare la normativa dello Statuto dei Lavoratori che consente a tutte le cariche elettive (parlamentari, consiglieri regionali e vertici sindacali) di cumulare una seconda pensione senza versamento di contributi, ma con contributi “figurativi”, che vengono poi effettivamente pagati dall’ente previdenziale (come, ad esempio, l’INPGI per tutti i politici-giornalisti).

Nota bene: Questo vero sconcio è consentito dalla finzione di chiamare “appannaggio” la pensione da parlamentare, conseguita, come noto, dopo soli 2 anni.

Aggiornamento

Il decalogo del politico in TV di Beppe Giulietti Decalogo_Giulietti.

Macchine…entropia pura

20 settembre 2007 Nessun commento

car_pollution

Foto da Sacred Planet Trust

Voglio, voglio voglio riassumere in sei passaggi una equazione: l’auto è responsabile non solo dell’avvelenamento locale, dell’alienazione dello spazio vitale, ma anche – e soprattutto – dei cambiamenti climatici (il riscaldamento globale).

1) Il Traffico costa 78 miliardi di $ all’economia americana in 4.2 miliardi di ore perse e 2.9 miliardi di galloni di benzina e diesel sprecati, cioè anche 105 milioni di settimane vacanze e 58 petroliere piene.

E’ l’estrema sintesi dello studio del Texas Transportation Institute :

2007 Annual Urban Mobility Report.

(Il sito presenta anche le “risorse” messe in campo per risolvere il problema…)
2) Uniamo questi dati alle asciutte considerazioni di Alan Greenspan:

La guerra in Iraq è per il petrolio;

La guerra in Iraq si poteva evitare con automobili più efficienti.

3) Pensiamo al petrolio a 82 (ormai miseri) dollari al barile…

4) …mentre L’Europa scende dall’auto e l’Italia no! (lo studio del BIPE);

5) Controlliamo I costi della manutenzione dell’auto da Repubblica…o dal sito ACI;
6) e concludiamo con i ricercatori dell’Urban Land Institute americano che uno sviluppo meno auto-dipendente è la chiave per contrastare i cambiamenti climatici (report intero pagg. 160 anche qui).

…quindi:

Auto = Mondo Fritto

Ottima notizia – Dissociazione molecolare nel Sannio

17 settembre 2007 Nessun commento

Ne parlavamo a fine maggio, come di un’ottima idea per Napoli, ma anche più a Sud va benissimo.

Come ci informa Ingegneria ed Ambiente, è stata autorizzata la sperimentazione della dissociazione molecolare per il ciclo dei rifiuti nel Sannio come proposto dalla Provincia di Benevento (continua a leggere).

Vedi anche La fine dell’età del fuoco.

Gli A.D. dell’industria auto uniti nel negoziare le norme dell’Unione Europea

17 settembre 2007 Nessun commento

carthenge
Foto: Kmareka

I costruttori auto, riuniti nel “tempio” del Salone Auto di Francoforte, inviano un messaggio forte e chiaro a dichiarano di accettare il principio di 120 grammi di CO2/km sulla totalità dei modelli venduti. Tuttavia, come previsto (ed annunciato), mettono dei “se” e dei “ma” di tipo strutturale…il comunicato infatti:

“richiama i governi dell’ UE ad adottare un approccio cost-effective integrato nei confronti di auto CO2, che risulterebbe vantaggi ambientali superiori oltre a salvaguardare investimenti ed impiego in Europa”.

I punti chiave sono l’innovazione tecnologica, i cambiamenti dell’infrastruttura (stradale?), degli stili guida più efficienti, la tassazione della CO2 (e non dei veicoli, NdR) e un uso più ampio dei biocarburanti.

L’industria necessita del TEMPO per prepararsi al rispetto degli standard legali UE, dovendo adattare i cicli lunghi di sviluppo e messa in produzione che la caratterizzano. “Un tempo di transizione sufficiente è indispensabile prima della (applicazione) della legislazione, questo è importante”.

Prosegui la lettura…

Categorie:auto Tag: , , , , , , , ,

La decrescita della segnaletica stradale

14 settembre 2007 2 commenti

Serpentina

La città di Oosterwolde nella foto.

In spite of the apparently anarchical layout, the traffic, a steady stream of trucks, cars, buses, motorcycles, bicycles and pedestrians, moved along fluidly and easily, as if directed by an invisible conductor…

E’ iniziato tutto a Drachten in Olanda: niente pannelli, niente semafori, ne marciapiedi. Ora l’esperimento viene ripetuto nella tedesca Bohmte dove si sta abolendo la segnaletica stradale.

L’idea è di Hans Monderman, il pioniere della teoria dello spazio condiviso, che, in maniera controintuitiva, propone di incentivare l’auto-responsabilizzazione alla guida, sgomberando il campo visivo.

Questa iniziativa rivoluzionaria non è frutto di improvvisazione, ma di un’idea semplice: il comportamento degli automobilisti non cambia aggiungendo e mettendo più segnaletica (da leggere), ma facendo riflettere chi guida, spingendolo a capire la condizione/situazione della strada in cui si trova, senza indicazioni.

Infatti nei paesi “disciplinati” da una segnaletica onnipresente, non si riflette più alla guida! Stop-go, ecc.

Non resisto a definire l’idea geniale.

Prosegui la lettura…

Mercedes annuncia: Serie B a Fuel Cell nel 2010

12 settembre 2007 Nessun commento

Mercedes-b-fuelcell

Francoforte, 12 settembre – Mercedes-Benz è il primo costruttore di automobili ad annunciare l’inizio della produzione di serie di auto a fuel cell all’idrogeno nel 2010.

Tra 3 anni inizierà la produzione in “low-volume” della “Classe-B F-Cell” che impiega lo stack di ultima generazione.

Paragonato alla tecnologia attuale, lo stack è più piccolo del 40%, ha una potenza del 30% superiore (100 kW elettrici) e consuma il 16% dell’idrogeno in meno.

Il sistema di trazione elettrica è stato ottimizzato in dimensioni e resa e Mercedes afferma di poter raggiungere un’economia di carburante di 81 miglia al gallone di equivalente diesel (1 mile per gallon = 0.425 km/ lt): 34,4 km/litro!

Fonte: AutoBlogGreen. Originale: Mercedes-Benz to start low-volume B-Class fuel cell production in 2010.

Nota La mercedes è stata impegnata nello sviluppo della tecnologia fuel cell da 20 anni, con partecipazioni in Ballard Power System, fornitore della cella a combustibile. Non sono stati forniti dettagli sui costi.

Vedi anche:

La storia dei veicoli ad idrogeno e fuel cell, da H2cars;

Dettagli e calendario dei 6 ibridi proposti da Mercedes.
Galleria immagini del Motor show di Francoforte.

Categorie:idrogeno Tag: , ,

Invasioni di campo

11 settembre 2007 Nessun commento

run run

Foto da Yahoo – UK Ireland

L’uomo è nato libero, ma dovunque è in catene.
Jean Jacques Rousseau

Prendendo a pretesto un’immagine sull’iniziativa della municipalizzata di Denver per il risparmio idrico, vorrei condividere alcune riflessioni..

1 – L’invasione di campo dei sostenitori di Grillo in occasione del V-Day, e sintomatica del malcontento che – probabilmente ad un “picco” – è stato ben incanalato, mediante il popolare blog, in una protesta per cambiare le regole che governano l’elezione dei parlamentari italiani, che – solo parzialmente – condivido (interdizione per reati gravi). Concordo invece con l’ottima posizione di Daniele Luttazzi.

Prosegui la lettura…

Industria Auto – Fallimento annunciato

6 settembre 2007 Nessun commento

nubia
Foto: Eskaleh

Arriva ufficialmente la notizia: le auto non rispettano i parametri di riduzione delle emissioni. Sempre più pesanti, veloci, ferme nel traffico…

I tagli alle emissioni dei motori auto sono ridicoli, da EcoBlog

Car industry progress on climate grinds to a halt, da European Federation for Transport and Environment

Reducing CO2 Emissions from new cars (pdf)

No comment…anzi ricordo le “mani avanti” dell’industria in

oltre ai post del 27 febbraio, e del 13 dicembre 2006

Approfondimenti

Cyclopolis – Riassunto finale

5 settembre 2007 Nessun commento

Cockatoo-on-Bicycle

Foto da Aviancompanions.

Ecco l’insieme dei brani tradotti di Cyclopolis – Ville Nouvelle di Benoit Lambert già pubblicati in 4 post precedenti. Qui li trovate assemblati in formato pdf

Cyclopolis_estratti

Fuel Cell Works – 2 Settembre 2007

4 settembre 2007 Nessun commento

Navajo bridges
Foto da fotocommunity

Inside the Industry è la newsletter di Fuel cell Works, un sito di informazione dell’industria nord americana, con la partecipazione di Honda e rappresenta un periodico di informazione molto completo e di facile consultazione (anche perché gratuito) sul mondo delle celle a combustibile e l’idrogeno. Interessante seguire l’andamento borsistico delle aziende.

Prosegui la lettura…

Categorie:idrogeno Tag:

Il piano verde di Città del Messico

3 settembre 2007 Nessun commento

MexicoCity

Foto da Fotocommunity

Il governo di Città del Messico ha presentato un vasto “programma verde” che prevede misure di controllo del traffico, veicoli pubblici a basse emissioni e valorizzazione della mobilità pedestre e ciclistica.

Il “Green Plan” affronta la sfida della conservazione ambientale mediante il ripristino degli ecosistemi locali con un focus sui bacini dei fiumi Eslava e Magdalena; prevede il rimboschimento e del ripristino con una media di 3.000 ettari e di 2.5 milioni piante l’anno; l’edilizia verde; l’istituzione di spazi e parchi pubblici; la riparazione e l’estensione della rete idrica, compreso il drenaggio ed il trattamento; i trasporti; la qualità dell’aria; l’energia; i rifiuti ed il loro riciclo.

Prosegui la lettura…