Archivio

Archivio per febbraio 2007

Aggiornamento GSA

27 febbraio 2007 Nessun commento

rome_classics

Foto da Fotocommunity
Roma pedala, con la consueta prontezza, ci segnala come l’opera di tracciatura e mappatura del G.S.A. (Grande Sentiero Anulare) sia ormai a buon punto, per non dire in dirittura d’arrivo.

La mappa del GSA la trovate QUI.

Il G.S.A. è importante, perché spinge all’interconnessione di zone ciclabili ufficiali con aree abbandonate e, talvolta, pericolose, per le quali è fondamentale una valorizzazione rapida e concreta. In questo senso la frequentazione ciclistica aggiunge sicurezza a zone poco conosciute e spesso bellissime, ma non facilmente fruibili.

Il G.S.A. – unitamente alla rete ciclabile urbana, è una visione che ha raccolto l’interesse di molti ciclisti romani e non e che – letteralmente – raccorda le motivazioni ed i desideri di persone diverse culturalmente e lontane fisicamente..

Mobilità a Monte Mario – Un disastro da evitare

27 febbraio 2007 Nessun commento

Monte_Mario

Immagine: Musei Capitolini.

Da Nico Simoniello della lista civica Roma x Veltroni – Municipio XIX riceviamo e volentieri pubblichiamo :

Molti di voi sono a conoscenza della situazione che sta coinvolgendo un quartiere in particolare, ma un intero quadrante cittadino in generale, rispetto al previsto allargamento della via Trionfale nella tratta compresa fra piazza monte gaudio e la seconda entrata del Gemelli (quella prima dell’uscita del passante venendo dal centro).

Una situazione che vedrà il taglio del piazzale antistante la scuola Nazario Sauro, dove ogni giorno impazzano centinaia di bambini, di tutta l’area cani del parco di sant’onofrio, di decine di parcheggi…

Prosegui la lettura…

Categorie:politica Tag: , ,

European Environment Agency – Transport and Environment

27 febbraio 2007 Nessun commento

Envy

Foto da Fotocommunity

Come volevasi dimostrare…

Ne parlavamo, per l’aviazione, in un post precedente: l’inefficienza del settore trasporti (cioè, il motore a scoppio su strada) si rivela il nodo fondamentale del problema inquinamento, sia locale che globale.

Il nuovo report dell’Agenzia Europea dell’Ambiente “Transport and environment: on the way to a new common transport policy” chiarisce che i trasporti sono il settore che impedisce il raggiungimento degli obiettivi di Kyoto.

Il rapporto annuale dell’EEA è prodotto dal Transport and Environment Reporting Mechanism (TERM) che ha come obiettivo il monitoraggio delle iniziative volte ad integrare i trasporti con l’ambiente.
Il TERM REPORT 2006 esamina le performance ambientali del settore dei trasporti e lo giudica ancora insoddisfacente. C’è una chiara necessità di intensificare gli sforzi per il suo miglioramento, non da ultimo il forte e negativo contributo del settore ai cambiamenti climatici.

We cannot innovate our way out of the emissions problem from transport“, dice il Professor Jacqueline McGlade, Executive Director dell’EEA.

EEA_Transport

Dal comunicato stampa si fa notare che (purtroppo, NdR) il Libro Bianco di Mid-Term sposta il focus dalla gestione della domanda di trasporto agli effetti negativi della domanda stessa; questo comporta che la la crescita della domanda di trasporto non viene più identificata come uno dei maggiori problemi ambientali del settore trasporti.

Tuttavia“, continua la nota, “poiché la magnitudo degli effetti ambientali quali i cambiamenti climatici, il rumore e la frammentazione del territorio sono direttamente legati al volume di trasporto, la loro gestione richiede comunque la gestione della domanda di trasporto“.

La nota conclude così: “Il successo finale della nuova politica, risiede quindi nella limitazione (della crescita) del volume di trasporto. Questo è il fallimento principale del Libro Bianco. Rimane da vedere se i nuovi elementi della Mid-Term Review sugli usi degli scenari di pianificazione di lungo periodo ed un quadro comune di tarificazione potranno aiutare al miglioramento della situazione“.

Prosegui la lettura…

Categorie:clima Tag: , , , , ,

Riflessioni per una mobilità sostenibile – La bicicletta a Roma

23 febbraio 2007 Nessun commento

Migliorare la mobilità a Roma significa fare leva su meccanismi psicologici per la sostituzione dell’automobile nella mobilità quotidiana individuale. Le proposte sono semplici ed hanno lo scopo di incentivare la mobilità non motorizzata o individuale: a piedi, in bici e con i mezzi pubblici e le loro combinazioni.

Prosegui la lettura…

Il Rapporto Stern – Dibattito Video

22 febbraio 2007 Nessun commento

trees_and_clouds

Foto da Fotocommunity

Il 14 Febbraio, il think-tank (vedi board of directors) Resources for the Future ha ospitato un seminario sull’economia dei cambiamenti climatici con una discussione sul Rapporto Stern.
I partecipanti e le relative presentazioni sono qui :

– Phil Sharp, Presidente di Resources for the Future (Introduzione) ;
– Alex Bowen, Consigliere Economico Senior, The Stern Review (presentazione)
– Henry (Jake) Jacoby Professore di Management ed Economia, Massachusetts Institute of Technology (presentazione);
– Joseph E. Aldy, Resources for the Future.

Categorie:clima Tag:

Le Liberalizzazioni spiegate

22 febbraio 2007 Nessun commento

Freedom

Foto da fotocommunity

Dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico, ecco un documento, appena uscito, che ben spiega le liberalizzazioni della legge 248/2006.

Pensato per la divulgazione, ha il merito di essere chiaro e conciso, presentando cosa cambia nelle professioni dal punto di vista del lavoratore.

Lenzuolata Verde – Il Piano del Governo su Energia e Ambiente

19 febbraio 2007 Nessun commento

pecoprodibersa.jpg

Diamo certamente il benvenuto al piano congiunto di Governo, Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell’Ambiente (con Visco per l’Economia) per cambiare domanda ed offerta dell’energia in Italia.

Prosegui la lettura…

A chi giova la defezione di Bush sul tema ambientale di George Monbiot

14 febbraio 2007 1 commento

the-silent-landscape.jpg

foto da Fotocommunity

da The Guardian
Con la defezione di Bush, le società del petrolio e del carbone stanno facendo di tutto eccetto l’unica cosa che sarebbe davvero fondamentale: adoperarsi per una riduzione dei consumi energetici

George Bush propone di affrontare il problema del cambiamento climatico servendosi di fumo e specchi. La novità sta nel fatto che non si tratta più di una semplice metafora. Dopo sei anni di mistificazioni e smentite, gli Stati Uniti insistono ora sulla necessità di trovare modi efficaci di controllare i raggi del sole che arrivano sulla Terra. Ciò significa lanciare in orbita enormi specchi o immettere nuvole di piccole particelle nell’atmosfera.

Prosegui la lettura…

Lezioni Zen – Sony ed il Co-trasporto

13 febbraio 2007 Nessun commento

in-a-sea-of-sand.jpg

Foto da Fotocommunity

Nel suo Corporate Social Responsibility Report 2006, l’azienda multinazionale Sony Corp. stima che il passaggio di circa 14.300 tonnellate di prodotti da camion a treno e nave abbia prodotto un risparmio di 2.670 tonnellate di CO2.

La Sony Supply Chain Solutions Inc. (SSCS) ha progettato i cambiamenti nella logistica per accrescere l’impiego di modi di trasporto meno inquinanti e all’interno della stessa filiera di modalità vantaggiose per l’ambiente: Sony ha promosso il Co-trasporto, condividendo i containers con altre compagnie.

Infine, la SSCS ha proceduto a delle innovazioni in campo logistico, ad esempio, procedendo alla spedizione dei televisori disassemblati per l’ottimizzazione del carico tra Asia ed Europa, i complonenti vengono in seguito riassemblati con gli stessi materiali di imballaggio.

Vedi siti Sony e Japan for Sustainability.

Aggiornamento

Sony vince il Premio Energia Sostenibile 2007 della Commissione Europea.

Georgescu – La legge dell’entropia ed il processo economico

12 febbraio 2007 Nessun commento

Ecco una prima dell’introduzione a The Entropy Law and the Economic Process:

The Enthropy Law_Intro

Approfondimento

La tesi di STEFANO GEROSA:
LIMITI DELLO SVILUPPO ECONOMICO, RISORSE NATURALI E PROBLEMI AMBIENTALI
1988

L’EliminaZolfo

7 febbraio 2007 Nessun commento

oktaeder.gif

Immagine di A. Enyashin, TU Dresden.

I ricercatori del Technical University Dresden, del Forschungszentrum Dresden-Rossendorf e del Weizmann Institute di Rehovot in Israele, hanno sintetizzato una nanostruttura di molybdenum disulphide (MoS2) per applicazioni di catalisi dello zolfo, uno dei principali inquinanti degli idrocarburi fossili.

Prosegui la lettura…

DaimlerChyrsler e l’Idrogeno a 700 atmosfere

7 febbraio 2007 Nessun commento

dynetek_cylinders.gifLa notizia è riportata da GreenCar Congress e NewsWire: Dynetek un produttore di serbatoi e sistemi per idrogeno compresso ha ricevuto un ordine di US$5.9 milioni da parte di Magna Steyr, un’unità operativa di Magna International Inc. per produrre e far certificare dei sistemi di stoccaggio e gestione di idrogeno compresso a 700 bar (atmosfere). Magna Steyr opera per il programma celle a combustibile di DaimlerChrysler.

Prosegui la lettura…

Suzuki investe nelle moto a idrogeno..a tecnologia inglese

6 febbraio 2007 Nessun commento

env

Foto da Intelligent Energy.

Development Crossing ci riferisce che Intelligent Energy e Suzuki Motor Corporation hanno annunciato oggi (6 febbraio) la cooperazione per lo sviluppo di prototipi di moto a celle a combustibile all’idrogeno. I prototipi impiegheranno per la propulsione le celle a combustibile di Intelligent Energy.

Prosegui la lettura…

Ancora sulla ciclabilità a San Lorenzo

6 febbraio 2007 Nessun commento

Ecco un documento di sintesi

ciclasl02

Categorie:bici Tag: ,

Al proprio spirito

4 febbraio 2007 Nessun commento

danebbiaaluce1.jpg
Foto da Fotocommunity.

Mons, licet innixum tellus radicibus altis
te capiat, tendi vertice in astra vales;
mens, cognata vocat summo de culmine rerum,
discrimen quo sis manibus atque Iovi.
Ne perdas hic iura tui, fundoque recumbens
impetitus tingas nigris Archerontis aquas:
at mage sublimeis tentes natura recessus,
nam, tangente Deo, fervidus ignis eris.

Monte, per quanto la terra ti imprigioni
tenendoti fisso sulle tue profonde radici,
ugualmente sai protendere la tua tua vetta fino agli astri.
Mente, dal culmine delle cose un’altra mente a te affine ti chiama
ad essere discrimine tra Giove e i Mani.
Non abbassarti fino a perdere la tua dignità,
non macchiarti con le acque del nero Acheronte che ti imprigiona,
ma la tua natura ti spinga a cercare luoghi più alti:
al tocco di Dio, infatti, diventerai fuoco ardente.

Giordano Bruno Eroici furori, 1585, pp. 811-2.

Aggiornamento: L’opera completa di Giordano Bruno.